Fotografia del Paese reale

Come farsi i fatti degli altri

Ero in metropolitana giorni fa, di mattina presto. Fagocitata dalla folla decisi di appiattirmi contro i sostegni a ridosso della fila di sedili dando le spalle alle sliding doors d’ingresso. Sotto il mio sguardo la donna che era seduta al primo posto era diligentemente intenta a scorrere le notizie sul telefonino. Un po’ perché il mio sguardo era fisiologicamente indotto a tale azione, un po’ per curiosità, mi impicciai sfacciatamente dei fatti suoi.

clochard-designweek

Fiori, cuori e tazzine di caffè

Stava guardando il susseguirsi dei post su Facebook. Grandi mazzi di fiori, tazzine di caffè, cuori, peluches e gattini, queste le foto dei suoi amici. Per meglio dire le foto che i suoi amici avevano prelevato da chissà quale altro post di chissà chi. In ogni caso non si trattava di foto scattate da amici degli amici, ma di foto precotte prelevate a suo tempo da qualche sito di stock images. A tutte queste immagini totalmente melense, quanto impersonali, cui talvolta era unito un buongiorno, lei apponeva il suo diligente mi piace, spesso ricambiando con un uguale saluto.
Ipnotizzata dai suoi gesti, non riuscii più a staccare lo sguardo. La signora, sentendosi osservata, infine sollevò lo sguardo verso di me con aria di dispetto, neanche stessi sbirciando i suoi dati bancari. Colta in flagrante distolsi lo sguardo e volsi gli occhi alla folla, parimenti intenta in attività simili, sentendomi frastornata come un’aliena appena precipitata sulla Terra.

La SEO o non la SEO?

Ripensai così alla canzone di Sanremo dello Stato Sociale: una vita in vacanza, una vecchia che balla, niente nuovo che avanza… Nulla di più calzante è stato mai scritto, fu la mia conclusione. E le magliette indossate dal gruppo a confermare l’immensa voglia di cose pucciose: amo i gattini, voglio le coccole… Ecco la vera fotografia del Paese reale. Ecco cosa vuole il pubblico medio di Facebook: cuoricini e tazze di caffè. E noi stiamo ancora lì a pensare all’ottica SEO, alle adWords, ai metadati, invece di pensare a come seppellire una volta per tutte il patrimonio intellettuale. Il più grande dei social network sta perdendo audience? Forse qualche altro alieno come me si è stancato di vedere set da colazione e vasi di fiori.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...